PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 24/05/2008
A volte ,
la sera è fredda
nella triste attesa
di uno sguardo, di un sorriso

nella speranza che arrivi.

Ci sono sere,
in cui le mosche e le zanzare
ti si appiccicano addosso

come rimorsi.

A volte,
la sera è una minestra stracotta
e il formaggio s’impasta nella gola.

Ci sono sere,
quando lenti i vespri si sgranano
e le vedove scongiurano perdoni

come cicale.

A volte,
la sera si colora dai toni freschi
di meraviglia,
di stupore.

Ci sono sere,
in cui vuoi serrarti nell’anima
e graffiarti per sentire che senso ha

il giorno.

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Bella anche se la trovo diversa dalle altre tue.
Alessia

il 24/05/2008 alle 15:16

La sera, peregrinando verso la notte, porta nel suo viaggio le varie emozioni del giorno appena trascorso, buone o cattive, e tra queste spesso c'è quel senso di smarrimento che graffia...
Stupenda poesia.
Un grrrrrande ciao
Cesare

il 25/05/2008 alle 10:07