Pubblicata il 04/05/2008
Ho camminato
per le strade
nel sole di maggio,
nella brezza,
che fa stormire le foglie nuove.

Negozi chiusi,
saracinesche calate,
sabato pomeriggio.

Ho fatto la spesa:
poche cose,
al supermercato.

In mezzo alla gente
nella strada,
come tra le corsie.

Mi sono fermato,
ma la gente
è fluita
come un fiume
intorno a me.

Non persone,
fiume.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

..la solitudine della folla..di un pomeriggio di prefesta..un sabato al villaggio..dunque!!!!

il 04/05/2008 alle 17:18

Il villaggio è diventato una grande città, la folla è cresciuta, la solitudine....anche.
Ciao
Solo

il 04/05/2008 alle 22:54

Sentirsi soli tra la gente, capita spesso, ed è una sensazione strana, quasi inspiegabile.
Gocce della stessa acqua che non sentono la necessità di farsi onda della stessa emozione.
Un caro pensiero, mati.


il 04/05/2008 alle 23:42

Bella poesia...

il 05/05/2008 alle 08:58