PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 23/04/2008
Nato senza di me
racconto della giungla metropolitana
delle vite bruciate sulle strade
nella città che non lascia respirare

vivo nella cultura del paradosso
e della cecità
di popoli sospesi tra dio e denaro
con un paraocchi di finta legalità

mollerò

prima che il cemento
coli sul mio spirito
che risulti immune ad ogni brivido
prima che diventi troppo cinico

ti saluto, società

te e il tuo sangue nero di follia
il tuo veleno democratico d'ipocrisia
la tua razza di sporca civiltà
le tue dispense di squallida pietà

spero non ti sentirai sola senza di me
perchè a me non mancherai

vado a cercarmi
nelle terre selvagge
vivrò solo di me stesso
e di quello che mi offre il mondo vero
che siano lacrime di gioia
o di puro terrore
saranno sempre più limpide
che se resto qua

corro a cercarmi
nelle terre selvagge
riscoprirò che si sta meglio
senza civiltà
ritroverò valori
che non ho mai perso
tra i lupi e la neve
ritroverò me stesso

ti saluto
malata società
sono in cerca della vera libertà
di sogni
di speranze
che non profumino di soldi
ma di condivisa felicità
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
dck

sopratutto tra i lupi
e quindi
appuntamento in sala dopo il 30 aprile

Bellissima

Dck

il 24/04/2008 alle 10:58

ti ringrazio

un saluto

des89

il 24/04/2008 alle 14:34