PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 18/04/2008
Lascia che chi ho lasciato e non chi mi ha lasciato
conti le ore, minuti e secondi
di un tempo che mi allontana a me e mi avvicina a te
che non sai quante porte
ho sfondato prima di bussare a quella di casa tua.

Lascia che sia l’amore e non una canzone
a parlarti di me,
chiudi gli occhi ed ascoltami dentro di te
fare mio ogni tuo silenzio
che grida forte nel cuore di questa notte.

Lascia che anche questa notte si spogli davanti ai nostri occhi
che con il sale in bocca
ci lecchiamo sulla pelle un’estate che sembra non voler più finire,
tu prendimi per mano, portami al mare e lasciami sognare
una felicità che non è poi così lontana se già la si respira nell’aria.

Non è solo per me ma anche per me che batte il tuo cuore
custodito da serpenti come una mela
che un giorno ruberò a Dio
facendoti gridare nel letto qualcosa da far tremare il cielo.

In questa struggente urgenza di vivere e bisogno di sentire
fuggirò
nel buio di questa dolce notte che ha i tuoi occhi per stelle
in cerca della mia luce
che come una musica ballando un lento ti avvicinerà a me.

Ti regalo un mazzo di chiavi
trova quella giusta
e sarò tuo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Grazie tesoro !!!
il tuo commento ha sempre un buon profumo.

Bacissimi...
Ale

il 18/04/2008 alle 16:14

I profumi di questa poesia sono deliziosi grande Ale.
Posso scegliere la chiave azzurra?

il 18/04/2008 alle 17:28

Va bene per la chiave azzurra,
grazie di cuore del commento !!!

Bacissimi...
Ale

il 18/04/2008 alle 18:39

Sì mon amour, il cielo avrà stelle solo per noi.

Una doccia di baci...
Ale

il 18/04/2008 alle 19:42

bella !!!

il 22/04/2008 alle 14:13