PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 15/04/2008
Gira la chiave e portami
a tutta velocità dove vuoi ma portami,
sono un’auto parcheggiata,
gonfia le mie gomme a terra.

Apri la porta e liberami
anche se poi fuggirò ma adesso liberami,
sono un animale in gabbia,
spezza le sbarre e lasciami baciare il sole.

Premi un tasto ed accendimi
poi salta da un canale all’altro ma accendimi,
sono una televisione spenta,
ho un mondo di cose da dirti e farti vedere
poi sta a te chiudere gli occhi e non soffrire
o aprirli e capire.

Inseriscimi nel cuore il codice
segreto
per riconoscere con uno sguardo
amore, odio o solo indifferenza.

Tracciami sulle mani le linee
che segue la gente che dio ha creato uguale
e fammi essere diverso da loro.

Lasciami scorrere nelle vene il colore
rosso
dei papaveri che sbocciano sui disegni
dove i bambini finiscono i pennarelli.

In questo mondo
che s’allarga a macchia d’odio
gira la chiave, apri la porta e premi un tasto,
portami in una terra libera senza violenza
e dimmi…ma non mentirmi
che tutto quel che vedo, tocco e respiro
non è un sogno.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

I tuoi commenti mi lasciano senza parole,
grazie delle emozioni che mi dai.

Bacissimi...
Ale

il 15/04/2008 alle 16:01