Pubblicata il 31/03/2008
sibila
e
geme
il vento
entra s'insinua
porta fremito
rabbrividisco
e si rizza l'erba poco folta del braccio
e nel porto multimediale avverto
sonora la mancanza del veliero,
sei vacanza
fatta apposta
gigante
la non presenza,
dirti
in versi
e rivederti
due sogni,
chiudo gli occhi
immaginando il mondo sottosopra,
fantastico
poeta ,
invio con messaggio
s.o.s.
scomparso,
sul molo in attesa
scruto l'orizonte,
m'abbraccio le spalle
vuote,
telepaticamente
senti
queste note,
allora arrenditi, lo sai che son capace
quando ti vedo, e sei avvertito,
di farti morire per vendetta
dalle risate.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Vendicativa!!!!
Però è un bel morire :-)))
Spero che il tuo S.O.S. arrivi alla vittima predestinata e....fortunata.

Un grrrrrrrnde ciao
Cesare

il 31/03/2008 alle 10:21

e vai di vendetta!!!
scherzi a parte parole accorate
che non cadranno nel vuoto..
rst

il 31/03/2008 alle 12:03

cavolicchio! se fossi in quel poeta, farei attenzione a ripresentarmi così, a mani vuote...
Smack
liz

il 01/04/2008 alle 12:35

Chi non vorrebbe essere quel poeta.
Fantastica melodia di belle parole da leggere !!!

Bacissimi...
Ale

il 02/04/2008 alle 00:35