Senso del tempo

Senso del tempo
4,6/5 meriti (5 voti), lettura, 19 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 31 di Luglio del 2002
GAF

Silenzi che parlano!
Favolosa
mi è piaciuta davvero
Ciao
Elisabetta

il 31/07/2002 alle 10:57

Grazie. E' la poesia alla quale sono più legato. Un po' vecchiotta.
Fu scritta dopo la morte di mia madre.
Sono figlio unico.
Ora, stranamente, sono circondato nuovamente dal silenzio. E mi sono riportato indietro a quegli anni.
Nihil sub sole, novi!
N.

il 31/07/2002 alle 11:02

...mi hai completamente svuotata con i tuoi silenzi...è bellissima, ma terribile per il mio concetto di vita...non sento l'amore, quell'amore che non fa rumore, appunto, e che vive intensamente proprio nel "silenzio del tempo"...
...un bacio...simy

il 31/07/2002 alle 11:38

Rivivere una sensazione. Questo è quel che cercoi di fare con le mie poesie.
Poi uno le interpreta a seconda del momento, della condizione, del luogo, dell'istante di vita che lo coglie, lo rapisce, lo porta via!
Tutto qui.
Il tempo è una dimensione tutta umana. Il silenzio, no.
Pensaci!
Baci!

il 31/07/2002 alle 12:07

Vai forte, amico. Come non vedere anche in questa un passaggio "epocale" alla luce della speranza?
Bella poesia e buona vena. Mi fa molto piacere.
Ciao Nemo.
Max

il 31/07/2002 alle 13:07

Grazie, Max. Ci sei mancato in questi giorni.
E' una poesia di trenta anni fa!
Ma lo stato d'animo me l'ha fatta riprendere e rivedere.
Un abbraccio
Er

il 31/07/2002 alle 13:54

Poesia antica!
Dal vago ricordo di un dolore incancellabile che ritorna palpitante sotto altre vesti e forme.
Non solo amore, appunto.
Grazie!

il 31/07/2002 alle 17:52

Se questi sentimenti li hai provati veramente
beato te che hai una LUCE che ti illumina il futuro
non sempre è sufficiente il trascorrere implacabile del tempo
MaryGray

il 31/07/2002 alle 22:55

La luce è in noi e fuori di noi. La devi trovare anche lottando a costa di sacrifici e dolore. Poi appare!
E, per l'appunto, per me, ti illumina il futuro.
Ma chi ti dice che quello che vedi o vedrai è bello, roseo, affascinante? E se ti incutesse terrore, spavento, paura?
Ecco perchè padre Dante diceva: state contenti umane genti al quia.
Grazie.
N.

il 01/08/2002 alle 01:33

Caro amco . se cosi ti posso chiamare
allre volte nella vita chi distrugge le tue convinzioni è la persona in cui credi di più
è vero che il tempo ti porta a nuova luce e non sempre è chiara e limpida come in una giornata di sole come affermi tu , ma se non trovi il coraggio di farla cosi diventare in un baratro sempre più buio ci cadi solo tu
a discapito di te stesso
percio io cerco in tutti i modi di tirarmi su
e di vivere la vita che in fondo è cosi bella e piena di sorprese basta VOLERLE VEDERE
ciao con simpatia Mary

il 01/08/2002 alle 21:47

Grazie!
Letto solo ora...dopo diversi anni!
Er

il 09/04/2007 alle 18:01

Avevo 19 anni quando l'ho scritta.
Ora la luce è passata e staglia solo un'ombra che va verso il tramonto.
Grazie.
Er

il 09/04/2007 alle 19:20

Ed hai ragione.

il 09/04/2007 alle 19:36

quanto tempo è passato.. Grande Er! :-) grande maestro

il 18/04/2015 alle 19:13

Veramente sentita.

il 13/08/2015 alle 17:44

Il Tempo e lo Spazio non esistono e Tutto, il Tutto, prima o poi, ritorna. Er

il 13/08/2015 alle 22:38
Silenzi!
Silenzi strani
Vuoti
Pieni di mille rumori
Pieni di luce
Di speranza
Di pietà
Di lamenti
Di risa.
Silenzi!
Che mi prendono
All’improvviso
Prima di addormentarmi
Nella calda quiete bianca
D’un letto ormai freddo e vuoto
Di anni felici
Volati nel tempo!
Fluidamente scivola via
La realtà che mi circonda
E appare
Nel silenzio di presenti
Lontani
La luce
Che m’illumina il futuro.
Senso del tempo.

  • Attualmente 4.6/5 meriti.
4,6/5 meriti (5 voti)