PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 21/02/2008
Il vecchio Frank abita su una barca a vela
ormeggiata al vecchio porto di Key West
ha lunghi capelli bianchi e una folta barba
che cadono sulla pelle troppo abbronzata
e vividi occhi azzurri che sembrano sempre guardare oltre.

Passa il giorno fumando sigari e pescando
osservando la linea di confine tra l'Oceano di misteri cobalto e l'azzuro del cielo tropicale
là dove si congiungono il sotto e il sopra
contempla Cuba pensando chissà cosa

Vive con una donna di vent'anni più giovane
fuggita da quel posto in bilico tra inferno e paradiso
lei ha i segni del dolore nei suoi occhi scuri
ma resta comunque bellissima

Al calar del sole il vecchio Frank va nei bar del porto
qualcuno dice ad importunare i turisti
ma lui racconta solo storie vere
e se il suo alito profuma di mojito
non sono certo affari loro

Canta di una guerra che forse non ha mai visto
e poi di Fidel e Che Guevara
canta del furioso mar di tempesta
e dei delfini che nuotano sulla scia della barca
poi si fa un altro giro e si accende l'ennesimo cohiba

Se ne frega del barista spazientito
e del colloquiante spaventato
è un marinaio ed un soldato lui
ma di qualche Patria andata perduta
si alza allora e se ne va
lasciando il conto del bar perennemente aperto

Al rientro sulla barca
ogni notte scoppia un litigio
lei gli tira contro bottiglie del rhum più pregiato
e lui bestemmia ogni santo esistito

Fuori di nuovo
nell'Oceano si specchia la Luna
il vecchio Frank ammira il profilo di Cuba
e sognando si chiede com'è di là

Che sia colpa dell'alcool
o di un coraggio che ha sempre avuto
ogni notte si rituffa nell'acqua e ad ampie bracciate
copre distanze sempre più lunghe
coraggio vecchio Frank
sono solo 60 miglia

Poi il freddo lo sveglia
e subentra la disillusione
rientre stancamente in porto
in preda ad un bruciante rancore
ma sta volta non ha più la forza
nemmeno di imprecare
torna sconfitto alla barca
con gli occhi umidi
e dolori alle ossa

Scende finalmente sotto coperta il vecchio Frank
la notte è alta e lei sta dormendo
osserva i suoi lunghi capelli scuri
e la sua pelle ambrata
si sdraia al suo fianco e respira il suo odore
e credendoci si dice che
ciò che ha di Cuba gli basta

Durante il sonno però
quel pensiero lo tormenta
si sveglia ad ogni alba ripetendosi
che sono solo 60 miglia
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

probabilmente hai ragione...
ho provato a infondere meno suspance e dolore
ma più ironia e sogni... ma forse potevo risistemarla meglio

grazie mille

des89

il 21/02/2008 alle 16:03

E' ricca di immagini e pensieri, c'è dentro il racconto di una storia a metà tra verità e leggenda.
Un caro saluto, mati.

il 21/02/2008 alle 23:57