Pubblicata il 27/07/2002
S'impianta canina nella carne,
roccia acuminata dente di lupo.
Pesantezza forte, grigio cupo
di nuvole pesanti per celebrarne
la fluida goccia di sangue
che cade nella neve. E il manto,
biancamente cieco, copre il cruento
e caldo sapore. Langue
incerta, persa la vita nell'ossigeno
puro. Entra nelle narici feroce,
inebriante, senza alcuna voce,
accarezza il giallastro fieno
di spiga falciata lontana. E l'occhio
è colore, muta surreale,
diviene allerta d'animale,
odora a dilatate narici lo specchio
di nuvole, nella fame del sacro
e del vento. Ritrova abissi perduti,
nella linfa di vene d'alberi caduti,
tra vergine foresta, lavacro
del sacrificio del mondo.
Immensa acqua di lago sterminato,
per estinguere un fuoco nato
in notti d'oblio. Ma nel fondo,
brucia, s'alza, divampa terribile,
antica forza, muove ad agonia,
a desiderio, nella carne smania.
E il lupo incede, nella mutabile
tempesta di cristallo, persa
coscienza d'un sé esteso.
Vibra nelle orme l'acceso
senso della prima vita tersa.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Bè allora credo di doverti ringraziare per essere andato fino alla fine nonostante il colpo allo stomaco.
E' diversa dall'altra, sì.
E devo dire, più ricercata. Perchè l'altra aveva un pensiero che richiedeva solo di esser espresso.
Questa è stata un pochino sofferta.
Spero di sentirti presto, J.
Aspetto veramente una tua poesia.
Manca troppo nel mare delle altre :-)

il 27/07/2002 alle 23:06

L'accostamento immediato con "Il lupo della steppa " di H. Hesse è venuto spontaneo. Non tanto per il contenuto della bella poesia che ci dai, tuttaffatto diverso dal tema di quel libro, ma per la simbologia "mistica"del lupo, che mi ha sempre appassionato (insieme a quella dell'aquila).
Ciò posto, lo sviluppo ritmico di questo fascinoso brano, che denota una cura particolare nella scelta della parola, è appassionante. Il tutto prelude allo splendido finale, dove in pochi versi esplode "il senso della prima vita tersa". Bravissimo Blue.
Ciao.
Max

il 28/07/2002 alle 15:06

Nulla da dirti se non che sei entrato a fondo nel simbolo.
Ti ringrazio davvero per l'attenta lettura.
Con te sono più volte entrato in accordo profondo.
E perciò il tuo parere attento è per me davvero importante.
A presto

il 28/07/2002 alle 16:25