PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 24/01/2008
con gestualità sacrale
ricompongo il talamo
quello che sogno essere il nostro

federa nel guanciale
che sprigiona odore di pulito

vedo sprofondare tra piume accoglienti
i tuoi lunghi neri capelli
che chiamo lambendone i confini

con cura, ogni singola piega
seguo dei nostri corpi

giacere con te.....eterno desiderio!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

grazie Edu
scusa se lo faccio oggi ma nn ho ilpc a casa e manco un ò dall'uff.
sai l'ho scritta di getto come sempre faccio

certo cambiando le lenzuola....
ciao
nadia

il 12/02/2008 alle 14:00