PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 09/01/2008
Nutro vigore nell’io astante e alacre

mi petalo al gambo della vita

nel soleggio leggiadro e mattiniero

binariano i miei tempi senza dolo

intanto che fronde rampicanti consumano pareti

m’intiepido nello smezzare del mezzodì

tra il finestrare d’aromi domestici.

Non cupo più senza cagione

solo perché il tedio della noia

vuole insediarsi in me

una grinza sotto l’occhio mi tettoia da patimenti

e al calar del sole

fono all’indietro senza piega

i negativi avvenuti del dì

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

e non solo alla vita ma anche alle parole ,piaciuta ,ciaooooooo cate

il 09/01/2008 alle 21:59

bella molto delicata scorre dolcemente
non lasciarti andare ...
reagisci e vai...
un abbraccio
lia

il 09/01/2008 alle 22:12

Parole inusuali, neologismi o nuove funzioni della parola. Piaciuta non solo per gli aspetti "tecnici" cmq.

il 09/01/2008 alle 23:13

stupende invenzioni ...farandole di emozioni..
la felicità mette le ali al tuo dire poetico..ciao carlito...un besito..

il 10/01/2008 alle 05:34

ciao cate....grazie veramente.....
un salutone
andrea

il 10/01/2008 alle 13:48

no no non mi lascio andare....viva la vita!!!!
un salutone

il 10/01/2008 alle 13:50

Grazie Diaspro...
un salutone
andrea

il 10/01/2008 alle 13:51

Grazie sei un raggio di sole!!!
un salutone
andrea

il 10/01/2008 alle 13:52