Pubblicata il 29/11/2007
°°°Già pubblicata su scrivi.com il 12/09/2007
col nick Aurelia°°°

Se le nuvole potessero parlare
svelerebbero il perché
nuotano nel cielo…

Loro, invidiose di tanta lucentezza
gli vogliono rubare gli sguardi
della gente felice o malinconica
che gli dedica i propri occhi…

Così come la Luna ruberebbe la luce
del sole per far ingelosire le stelle…


Per un attimo il mio cuore
ha tastato l’amaro dell’invidia,
invidioso di colei che riceve
in dono le sue parole d’amore
ancora fiduciose fino ad oggi
di conquistarla…


Ma lei

sprezzantemente ride,

le disprezza…



E io sciocca, continuavo
a sperare di esserne la destinataria
per poterne assorbire la dolcezza…


era solo un’illusione…


(in ricordo delle dolci parole che un tempo furono mie…
e che ora tornano ad essere di qualcuna mai esistita)
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Abbiamo avuto lo stesso pensiero
"le nuvole"
vedi quanti modi di vedere le stesse cose...

un abbraccio.
Poe

il 29/11/2007 alle 14:11

Ti ringrazio...sai...è esperienza di vita vissuta, a 20 anni si, ma è stata una brutta delusione che mi ha fatta crescere...brutta e dolorosa...o magari sono solo io che sono troppo sensibile e fragile...ma credimi questa persona mi ha fatto molto male e la sofferenza che ho provato mi ha fatto stare male pure fisicamente...per cui tutta questa sofferenza non poteva rimanere fine a se stessa...dovevo farne tesoro per crescere e non ripetere gli stessi ingenui sbagli che commette una ragazza di 20 anni innamorata persa...
Chissà se potrò attuare un giorno le lezioni imparate, se arriverà per me l'amore...

Grazie 1000 per il tuo commento...
Un abbraccio...Micia.

il 29/11/2007 alle 20:10

Si, è vero, capita anche di guardare la stessa cosa ma in momenti diversi, con stati d'animo diversi, da suggerirti immagini completamente diverse...
Grazie per il commento...
Un bacio...Micia.

il 29/11/2007 alle 20:12

non puoi disperare di trovare ancora l'amore a 20 anni, guarda avanti, fa tesoro delle sofferenze e del dolore che quasi sempre aiuta a crescere e con fiducia non disperare.
Poe

il 29/11/2007 alle 20:49