Pubblicata il 18/07/2002
Forse.....
aspettiamo un figlio
o non lo avremo!
L'uovo nel tuo ventre
é fermo,
sembra che dorma.
Ma allora!!!!
il dottore dice d'aspettare,
fra sei giorni.....
Sapremo d'un sentiero
per soffrire (e sono due )
o è solo indietro nel conteggio.
Mio buon Dio
forse,a torto,ho creduto d'aver pagato
il conto sia come uomo (Io Antonio )
che come coppia/anticamera al tuo tempio.
Già....
come spesso mi ripeto/io chi sono
per stabilire quanto,
quanto basta per me,per Nuccia per mia figlia ????
Vorrei mi risparmiassi e sbaglio,
risparmiassi a Noi altro dolore a noi.....
piccoli figli della colpa,
mi genufletto e....
attendo.


  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Carissimo Antonio, al di là (anche se non è indifferente, naturalmente) del fatto che la circostanza sia reale o frutto di una tua "idealizzazione", resta in questa bellissima poesia la sostanza di interrogativi rilevanti, umanissimi, complessi, nella eventualità di offrire alla vita una nuova sua creatura. E questo dialogo appassionato con Dio, in una espressione poetica commovente e coinvolgente, appare il vero rifugio dell'uomo Antonio.
Un caro abbraccio.
Max

il 18/07/2002 alle 10:55


Grazie Alessandro per le belle parole e per lo spazio privato (la preghiera ) che ci dedichi,confidiamo per il meglio.
Grazie amico mio
Antonio

il 18/07/2002 alle 14:57


Caro Massimo ciò che scrivo é reale, ed é una di quelle cose
che ti mette in crisi,non voglio dire altro.
Grazie per le belle parole,caro amico.
A presto
Anto

il 18/07/2002 alle 15:03

Umilmente faccio anch'io il tifo per VOI!
;-)
M'

il 18/07/2002 alle 16:19

Grazie Sera per la "vicinanza".
UN saluto
Antonio

il 19/07/2002 alle 07:06

Grazie anche a te M.
Ciao
Antonio

il 19/07/2002 alle 07:09