PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Utente eliminato
Pubblicata il 15/11/2007
Ho trovato la mia macchina,
accanto agli alberi,
aghi di pino la ricoprivano,
non la sporcavano, solo,
la ricoprivano.

Al vento della velocità,
uno ad uno si staccavano,
mi lasciavano,
alcuni tenacemente appigliati,
altri sfortunati subito,
mi lasciavano.

Scivolano buone intenzioni
vicino a me, poco si
aggrappa come al solito.
Tendo i miei sensi,
sforzo e anche un pò stanco,
il caotico Filtro Infinito
valuta l'Immenso,
si accorda con le parti,
mi ricopre di fiori.

Del nulla voglio essere
ricoperto,
solo il mio corpo senz'anima,
lei solerte mi avverte,
che non può,
lasciarmi.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)