Pubblicata il 05/11/2007
Mentre il sole sorge
e io non posso vederlo
aspetto il motivo per cui mi alzo la mattina
il mio spazio d'aria tra la folla in movimento
e salgo
in punta di piedi
con gli occhi che d'un tratto saettano
svegli all'improviso
passano di volto in volto
mentre lo stomaco si chiude sempre di più

Sò che sei qui...

Sento che sei qui...

e ti vedo
e mi tuffo nei tuoi grandi occhi castani
sorridi e mi raggiungi

L'interruttore del mondo
passa su off con uno scatto piacevole
e le persone smettono di esserci
e i problemi di cercarmi
mi sveglio solo col profumo del tuo maglione
e stringendoti forte
per non perdere solo un secondo
di quei 15 minuti di tempo immobile
di vagoni fermi
e paesaggi instabili

Bacio...

e la il mondo riprende la sua corsa

forse troppo presto...
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

non deludi mai Des,veramente bella,ciao

il 05/11/2007 alle 21:05

grazie moltissimo igress... io ci provo ;)

il 05/11/2007 alle 21:33

Il mondo si ferma e vi catapulta in momenti di magia.
15 minuti è quel tempo che ha il vostro felice abbraccio.
Un caro saluto, mati.

il 06/11/2007 alle 00:09

ciao mati... è esattamente così, ti ringrazio... :)

il 06/11/2007 alle 14:22

Grande, bella poesia davvero! Complimenti! Matteo

il 06/11/2007 alle 21:40

Per questo devo ringraziare lei... :)

e te per il commento!

un saluto

il 07/11/2007 alle 15:29