Pubblicata il 24/10/2007
Amiche Muse,
oggi non posso
uscire con voi,
resterò a casa
a rammendare la mia vita,
che ha uno squarcio
come una ferita..
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

...comunque le muse resteranno con te a casa
ciao antonio

il 24/10/2007 alle 16:08

sintetica ma molto bella

il 24/10/2007 alle 18:32

Vedo che le tue Muse ti forniscono del filo necessario oer ricamare versi :-))
Un abbraccio
Cesare

il 24/10/2007 alle 20:30

oh! mie care Muse, non mi serve altra compagnia se voi siete con me.....grazie della vostra silenziosa presenza, seme d'infinito azzurro che germoglia da lacrime segrete..non mi lasciate.vi prego.sorelline amate.mie dolci Muse.. restate... ho comode stanze calde di un fuoco che mai diverrà cenere...cenere sì lo diverranno..cenere alla cenere delle mie ossa.solo allora..saranno fredde di marmo le stanze segrete e accoglienti della mia anima.restate
,vi prego, amiche Muse.Non mi lasciate...

il 25/10/2007 alle 09:19

le Amiche Muse non ti lasceranno mai...
e se vuoi pure io, Dea della Caccia, posso venire a farti un po' di compagnia :-)
un abbraccio

il 25/10/2007 alle 10:57

sono con me..mi abitano

il 25/10/2007 alle 11:07

grazie Pietro. sei stato gentile. anna

il 25/10/2007 alle 11:08

sono aggrovigliata in quei lucenti fili...praticamente...prigioniera..

il 25/10/2007 alle 11:09

si,vieni pure, estrai qualche freccia per me dalla tua divina faretra..ho bisogno di trafiggere le nuvole...grazie amica mia. ti abbraccio..

il 25/10/2007 alle 11:11

ti sorregono il filo, la trama del filato la conosci solo tu,
un abbraccio cate

il 25/10/2007 alle 19:03

anche tu sei del mestiere e chè mestiere.

cara Cate.un abbraccio. anna

il 25/10/2007 alle 19:08

Bella ed amara, ma la poesia è il nostro salvagente, almeno per me

il 02/03/2019 alle 07:06

Grazie Ginni

il 08/08/2019 alle 07:13