Pubblicata il 18/10/2007
Di nuovo ho indossato
i guantoni,
le protezioni,
il caschetto.

Ancora una volta
sono salito sul tatami,
occhi negli occhi
col mio avversario
davanti a me.

Il cuore accelera,
l'adrenalina scorre,
i muscoli si contraggono
qualcosa di molto antico risuona dentro.

Per questo istante
mi sono preparato,
allenato.

Vincere, perdere,
è indifferente,
non ha significato.
Il vero combattimento
è sempre e solo
con me stesso.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Mi piace. Tensione, lotta e attesa del confronto con sè stessi. Gran cosa lo sport: si riesce a dimostrare il meglio del proprio essere in situazioni di pericolo e ad elaborare pensieri e strategie. E più uno sport è estremo meglio è. Brivido sanamente impensabile. Adrenalina pura e stimolante. Io non riesco a farne a meno e ogni volta riesco a stupirmi del piacere che riesce a darmi. Sì davvero bella.

il 18/10/2007 alle 16:15

l'unica vera grande sfida è sempre con sè stessi,piaciuta molto..
un abbraccione,Chiara

il 18/10/2007 alle 17:27

di nuovo pronto ,guerriero a sfidare il vento ,con la forza anche della tua ombra,bravo ,ciao cate

il 18/10/2007 alle 17:36

Vengono fuori lo sforzo, la tensione e l'ansia positiva della sfida.
Si muove dentro la volontà di superare anche l'imprevisto e il nuovo, come ulteriore prova di esistere, di rapportarsi, di scoprire ogni piccolo elemento del proprio essere.
Un caro saluto, mati.

il 18/10/2007 alle 18:33

Il vero obiettivo è sempre quello di superare i propri limiti, le proprie paure...
Ciao
Solo

il 18/10/2007 alle 19:24

io sfido sempre e solo me stesso.
hai visto la mia nota al tuo ultimo commento sulla boxe?
;-)))
Ciao
Solo

il 18/10/2007 alle 19:26

è veramente coinvolgente...
Ciao mati, un abbraccio anche a te

il 18/10/2007 alle 19:28

L'importante è sempre stare attenti a non esagerare, a non diventare dei drogati all'adrenalina e alle endorfine.
Poi ti senti bene.
Ciao
Solo

il 18/10/2007 alle 19:30