Pubblicata il 11/10/2007
Così, ancora per passare insieme un momento di relax e senza pretese, vi propongo un altro piccolo enigma. Non è difficile, anzi è strapieno di indizi. Sembra triste ma non è :-) E ditemelo se sto diventando noiosa e invadente, oltre che maldestra :-)
Ah, dimenticavo: soluzione 5 lettere. Buona giornata a tutti

La Vita

Si apre la vita e sai
che ci è imposta e fatichi
ma non riesci a vedere
cosa ti attende più oltre.

Ti sembra facile, brillante.
Ma è solo vernice esteriorità,
meccanismo che ruota su basi
predisposte, sempre uguale.

Per un attimo ti illudi che basti
una buona tavola, facili entrate
e tutto ti sembra un agevole passo
circonfuso di luce, passaggio leggero.

E invece devi battere, colpire e
implorare un permesso per
farti avanti. E tutto sembra vano,
ciò che ti attende e il passato.

E alla fine capisci, comprendi
l’affannoso andare e venire
e la conclusione. E’ solo in quattro
assi, in inutili borchie di similoro.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

cosa importa
ciò che scrivi
poesia ciò che
descrivi...
cinque dita della mano
e lo risolvi piano piano

io ce l'ho!

il 11/10/2007 alle 10:59

la morte accompagna la vita sempre come l'ombra la luce,brava continua ,tu non stanchi ,sei un'alternativa alla malinconia ,un abbraccio cate

il 11/10/2007 alle 11:10

titolo:
"Il sorpasso:ogni giorno correndo"

Abbiamo passato una vita
a correre appresso al futuro
e
siamo invecchiati oltrepassandolo
senza nemmeno avvedersene...
----

pubblicata qualche giorno fa qui in PH. potremmo darci la mano....
l'intento è quasi uguale!
abbraccio per te. pat

il 11/10/2007 alle 11:30

Bisogna forzare la serratura della mente
e la soluzione la trovi immantinente,
ma con cura la risposta devi conservare
per dare agli altri il tempo di arrivare…
Brava, continua, un abbraccio, mati.

il 11/10/2007 alle 11:38

grazie e mille cavaliere
tu conosci il tuo mestiere
tieni chiusa la risposta
proprio dietro a quella...

il 11/10/2007 alle 11:40

Grazie Cate, grazie davvero per essere sempre così gentile con me. E qui, pur se ogni parola si presta a descrivere la vita, qualcosa di molto più leggero si nasconde. Leggero come questo momento da passare insieme :-) grazie di cuore. M.

il 11/10/2007 alle 11:42

Grazie Pat!! E' un onore per me prenderti per mano e passare attraverso...questo enigma :-) un abbraccione. M.

il 11/10/2007 alle 11:44

mi sa che stavolta è stata cate ad essere maldestra,era di corsa ,ahi ahi ,fate finta di niente,ciao mati ,mi sembra come quando a scuola mi tiravano le orecchie ,ariele

il 11/10/2007 alle 11:45

son contenta d'aver sbagliato ,adesso mi impegno a ricercare il giusto indizio ,tra le tue righe ,brava del tempo che hai dedicato per farci sorridere ,un abbraccione cate

il 11/10/2007 alle 11:52

Eh sì, cara Mati, scardinare i preconcetti ed entrare nello specchio dell'enigma ;-) un abbraccio speciale alla grande grandissima Signora di poetich.

il 11/10/2007 alle 11:54

Bravissimo discri!! Signore e Signori ecco il solutore :-)) ma mi sa che anche altri ci erano arrivati prima ;-)
Siete diventati troppo bravi: state attenti che la prossima volta ve ne faccio uno difficile ma difficle sul serio. Grazie di cuore a tutti per aver giocato, grazie davvero. Un abbraccio pieno d'affetto. M.

il 11/10/2007 alle 12:04

credo che sia il frigorifero
perchè non sappiamo mai cosa ci attende ..oltre
poi è brillante verniciato
un meccanismo che ruota nello stomaco
la lucetta che illumina i cibi al passaggio della mano
e poi implorare il permesso di poetr accedere alle cose buone...
e poi credo che giocassero a poker davanti al frigo
dove c'era la birra

l'unica cosa che non ho capito sono le borchie similoro
simili a chi?

il 11/10/2007 alle 12:15

Zolletta del mio cuore sei fantastica!! :-)))
In effetti il frigo può intrigare come soluzione..batti e colpisci il frigo perchè sei a dieta e ti vengono i rimorsi ogni volta che lo apri? e lui ti risponde e ti dice avanti! :-)) nono è la porta, con inutili borchie alle volte..fatta di assi, intese come le assi di legno e non gli assi del poker :-) era facile eh, facilerrimo :-)) la prossima volta ne faccio uno con la soluzione "oroscopo del frigorifero" ma sembrerà "la clessidra della vita" :-)) un abbraccio speciale. M.

il 11/10/2007 alle 12:27

Brr!E la morte arrivo' con il cappotto di legno.
Molto originale l'enigmino.Ciao

il 11/10/2007 alle 13:01

Eh già in quei momenti si può avere freddo. Grazie per aver letto il mio enigmino. Un caro saluto. M.

il 11/10/2007 alle 14:49

..ma allora non ci sei...ci fai!
adoro l'ironia ,piacere di averla incontrata qui
con ammirazione

il 11/10/2007 alle 16:25