PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 05/10/2007
Discerno spesso chi nella fiumana

tiene mentendo una mimica ilare

è una letta chiara che non può fuggire

all’occhio di chi spasimo conosce

d’altronde la realtà di questa vita

ci fa nascosti e chiusi nei nostri mali

si lo so…

ho pochi mesi di vita cosa dovrei fare?

Passeggiare sereno nell’animo tra voi

Ogni pensiero sembra essere quello sbagliato

Forse perché l’arte del poeta a volte

vorrebbe ricolorare tutto di rosa

come in un sogno con lieto fine

io non so, io non sono nè poeta

nè a rischio di morte però….

In qualche modo vorrei aiutare

chi tristemente è costretto

a sfoggiare una maschera.

Perdonatemi ma di questi tempi

io vedo e sento solo sofferenza

e questo mi fa stare tanto male.

carlosbastos
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

La sofferenza c'è ed anche parecchia carlos, spesso penso di essere fortunato guardandomi intorno. un'ottima riflessione la tua,ciao

il 05/10/2007 alle 15:13

Non hai torto quando dici di cogliere tra le righe tanta umana sofferenza.
Spesso si camuffa con un tono lieve, ma all'anima sensibile giunge dentro e fa sentire un'estrema impotenza.
Eppure bisogna concedere quello di cui si dispone, anche se è poco.
Può bastare un sorriso, uno stimolo, una carezza.
Un pensiero, mati.

il 05/10/2007 alle 15:57

ciao igress, è vero se giriamo per un attimo gli occhi ci accorgeremmo della nostra vera fortuna...
un abbraccio

carlito

il 05/10/2007 alle 22:08

è vero una piccolissima cosa può cambiare la giornata....così ti mando il mio soriso virtuale ed una carezza...

carlito

il 05/10/2007 alle 22:10

è una legge umana a volte spietata ma come giustamente mi fai notare è la legge universale che noi non potremo mai cambiare definitivamente...
un abbraccio
carlito

nb: stiamo leggendo il tuo scritto....

il 05/10/2007 alle 22:12