PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 30/09/2007
Siamo tutti chiusi dentro le nostre città
Nei nostri paesi così spesso sperduti
Nelle nostre storie così troppo diverse
Che capirci è assai difficoltoso
Che stare uniti è così impossibile
Maledette barriere maledetti limiti
Siamo forse tutti vittime?
E non ce ne rendiamo conto…
O forse si ma ci siamo arresi
Siamo il mezzo con cui gli altri
giocano alla guerra??
Ci prendono in giro, ridono di noi?
Siamo l’uno contro l’altro
Che senso ha tutto questo??
Chi siamo veramente?
Io proprio non trovo risposta.

carlosbastos
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

NON SEI IL SOLO, ed anche se tutto sembra senza senso , anche se tutti ne parliamo, anche se tutti
sappiamo che non è giusto, anche se..............,ciao Andrea

il 30/09/2007 alle 16:33

sarebbe bello quanto utopistico essere uniti contro chi ci frega e ci umilia...

il 30/09/2007 alle 16:44

sei grande.

poesia di protesta ma reale.
senza fronzoli.

mi piace

il 30/09/2007 alle 20:05

non c'è una risposta dovremmo
essere tutti uguali
ma in fondo va bene cosi
se fossimo tutti uguali pensa .............
non avremmo mai nulla da dirci ...........
so cosa vuoi dire
sto cercando di sdrammatizzare..
un abbraccio cmq bella
ciao
lia

il 30/09/2007 alle 23:40

la risposta è dentro di te
ma non ti sei fatto la domanda giusta

il 01/10/2007 alle 08:30

E' molto bella. Ed è difficile dare una risposta questa domanda. Noi siamo quello che vogliamo essere, quello che la vita, le esperienze, le gioie i dolori ci hanno insegnato ad essere. Siamo il mondo di chi ci ama, se siamo in grado di capirlo. Siamo unici e irripetibili, dobbiamo solo avere il coraggio di accettarci per quello che siamo, senza pretendere troppo da noi stessi. Un abbraccio. M.

il 01/10/2007 alle 14:45

ma diamoci una mano,giriamo sul tondo a questo mondo rotondo

il 01/10/2007 alle 15:48