Pubblicata il 06/07/2002
Tu il mio scogli
io la tua onda
dove giunge in pieno
e si infrange in mille gocce
e mille ancora
in baci d'amore tramutati.
Parole che fuggono via,
giorni senza sole,
notte senza luna,
ribelle il mio cuore
che attende quell'alba
che mi regalo l'amore
donando al giorno la luce,
vestendo d' argento la luna
e ricomprendola d'un manto d'oro.
Le grandi forze degli elementi
si disintegrano per aria,
insieme a tutte le sue arti.
Luce che ci investe,
ombra che non ci copre,
solo un dolce sapore d'amore,
che acresce come fiore
nel soffio più lieve,
matura il dolce frutto carnoso.
Smorza il fuoco che divampa
dentro il cuore,
infuria la tempesta dei sensi,
pensieri di una dolce parvenza.
Per te ho rubato l'oro del sole,
strappato le gemme del cuore
della terra e le ho legate
con la magia della notte........
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)