Pubblicata il 25/07/2007
sonno di un grande rumoroso
al pari di un grammofono
puntina spuntata
di un vecchio karaoke
facciamoci un canto
una sana risata
concentrandoci
su ogni piccola melodia
che sta qui, intorno,
che si apre sul golfo
dove riposa il grande mare,
come mi sento ritornar nel grembo,
si mi si strizza il cuor,tutto passa,
ma ogni piccolo momento
ha il marchio di un bello
che tremo di gioia adesso,
c'è il profilo di dolce dignità,
e fierezza di spirito e forme,
e angelicata e leggiadra creatura,
limpida e presente,
poi bimba che d'aurora
è degna del nome
attende il nuovo giorno,
la stanchezza di chi
ha ceduto vestito e giace
con istinto ancestrale alla fatica,
riposa, chi pago di qualche minuto
di sano sospiro emana,ritmo pacato di respiro,
sento musica,io che doti di musico non ho,
sento sinfonia di fiati,
suoni alti e bassi
che alimentano il riso
e soffusi canti d'accompagnamento
di un bello che m'imbriaca,
caldo ,caldo d'amicizia,
questo scampolo di vita
che mi porterò dentro
che mi darà conforto
che mi farà piangere
come fontana,ricordi,
che sarà sempre qua
con il sole , con il mare, con noi;
hai, la morsa,di lei che arriva,
tristezza aspetta,non invadermi, va via,
lascia intatto il coro, tutto , tutto,
ogni più minuscolo suono, ogni fruscio,
ogni loro voce,belle sonore onde,
vocali melodie rincorrettevi,
rincorretemi , acchiappatemi
attimi di tenerezza,si ,io sono sola,
in quest'istante , in me
ma d'ora in po mai ritornerà lei,
la corrente mi riporterà lassù,
ma qui tra l'ibiscus in fiore,
per te cara preziosa anima
che hai donato a tanti il tuo amore
tu ,regina , vera , piena,
io ti lascio un pezzo di cuore,
me ne avanzerà un pò,
sarà sboconcellato da morsi d'emozioni,
sento gli odori con una forza nuova,
perchè so da me,che ogni cosa
ha in sè grande dimensione
di ciò che è amore,invio al cielo
solo un sospiro,fai coperta calda
e serena di quotidiano a tutti loro
senza distinzione, ti prego signore
dagli ogni bene , attenua il dolore,
si mischia alla gioia corrente alterna,
che non si ferma,lasciala andare,
mi urla lo spirito, questo è il destino,
atteso ,sognato,vissuto,apprezzato,
tutto ,tutto,oh si proprio tutto,
ma ripongo i pennelli,i colori nello scrigno
li chiudo pian piano e rifaccio il filo alle ali,
ho riposato, adesso mi tocca andare,
una valigia ricolma di ogni filo d'erba,
di ogni sorriso, non piango più
se ci riesco,ho deciso
perchè io non scorderò
sarò dentro l'incanto,
e traccio un segno sul muro
per dire, qui rimane il seme,
in questa terra accogliente.
,
e
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

ariele,cosa fai? mi fai piangere e mi turbi il cuore,ti voglio bene,lo sai,non so dirti altro, so solo donarti le mie lacime di commozione, ti bastano?

ti abbraccio forte come una sorella che parte per l'altrove.deamor

il 25/07/2007 alle 10:25

ariele..è bellissima--
la rileggerò 1000 volte..e proverò 1000 sensazioni diverse ogni volta..
un abbraccio..
Klavier

il 25/07/2007 alle 12:56

bellissima Cate,un salutoneeeeeeeeeeee

il 25/07/2007 alle 14:25

Frammenti importanti, riuniti a far la gioia del cuore, in un affresco di sentimenti ed emozioni. Non manca proprio niente, ma la commozione la fa davvero da padrona.
Un abbraccio a te per quanto di bello hai saputo raccogliere, mati.

il 25/07/2007 alle 16:42

piangiamo insieme per buttar fuori la malinconia che conosciamo e che ci fà fraterna compagnia, ma poi tiriamo il velo grigio di lacrime al cielo e guardiamo l'azzurro più vero,tu sei mia sorella nel cuore,ciao anna su con le vele,cate

il 25/07/2007 alle 19:17

ciao stefi grazie un abbraccione ,ho messo i trampoli ,cosi posso darti un bacione,a presto con gioia cate

il 25/07/2007 alle 19:20

andrea mi sento come un palloncino ,cosi pieno d'emozioni che sono diventata una fontana,ciao lo sai che è un arrivederci,cate

il 25/07/2007 alle 20:43

e come quando cogli i fiori di campo sono tutti cosi belli e profumati che ne fai un gran mazzo e ne aspiri a fondo il profumo con intensità,sono sfinita di gioia,ciao mati a presto cate

il 25/07/2007 alle 20:49