Pubblicata il 20/07/2007
Eppure credevo che la vita
fosse diversa.
Vedevo certezze e momenti
senza dubbi, indiscutibili
punti fermi scandivano le mie ore.

Sono bastate vuote inutili parole
e con un fruscio di foglie morte
è crollata la mia sicurezza,
fragile castello di carte
precario scrigno di sogni.

Ma adesso i miei occhi hanno visto,
e i pensieri mi riportano
dolci e antiche sensazioni,
lasciando inganni e menzogne
nel deserto riarso delle cose perdute.

Svegliarsi un mattino di sole
e capire gli errori commessi,
il tempo gettato con insulsa presunzione,
l’arroganza di sterili frasi e sentire
che il sogno sfuocato è svanito.

Lontano e senza ritorno,
impronta sfumata sempre più
sola nel mondo indistinto
dei ricordi da dimenticare
senza rimpianti, senza paure.

E l’animo vola leggero verso
chi ha sempre capito e voluto
tenerlo e i sensi si abbandonano
in morbida tenerezza, incanto infinito
di un abbraccio d’amore reale.


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

l'importante cara Maldestra e' sapersi risvegliare e credo tu l'abbai fatto,un sincero in bocca al lupo e bentornata tra i poeti ,bella la poesia,ciao

il 20/07/2007 alle 20:22

BELLA! è strapiena di rinascita, di cambiamento, un temporale passato che lascia spazio ad uno splendido sole!!!!
bella!
carlito

il 20/07/2007 alle 21:35
dck

E' importante
importantissimo
quello che hai scritto e sentito
Un abbraccio
Dck

il 21/07/2007 alle 19:54

Grazie Andrea, grazie di cuore per la tua sensibilità e la tua amicizia. E per il bentornata, naturalmente. Mi sei mancato. Un abbraccio.

il 23/07/2007 alle 09:00

Grazie Carlito: hai perfettamente capito il mio stato d'animo. Una presa di coscienza e un desiderio di rinnovamento totale. Un bacione grande grande.

il 23/07/2007 alle 09:02

Grazie dck. E' ancora più importante avere amici come te. Un abbraccio ma di quelli stretti stretti.

il 23/07/2007 alle 09:08

Buon viaggio hot. Sarai felice ne sono sicura. Come lo sono io. Grazie per aver letto la mia poesia.

il 23/07/2007 alle 09:11