PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 18/07/2007
Non è colpa di nessuno
se tutti si sentono soli
in un mondo dove i problemi diventano pericoli,
le luci accendono fuochi
e la pioggia è acqua bruciata negli occhi
che fissano un orologio
che s’è fermato a guardarti.

Non è certo colpa tua
se mi sono schiantato con la macchina contro un palo
poco dopo che mi hai lasciato
ma a darmi una mano
è stato il tuo sorriso davanti alle mie lacrime
come una stronza
che cammina senza bagnarsi sotto la pioggia.

Non è colpa della luna per quanto storta
se ieri ho sognato in un mondo migliore
ed oggi mi sono svegliato
prigioniero
in un mondo che Dio ha creato libero
...la vita non è quella che ci obbligano a vivere!
strappata ma firmata
JUST CAVALLI
a caratteri esagerati.

Non è colpa di quel che tutti guardano
se nessuno vede
la sofferenza che ha davanti agli occhi,
di che colore è il vento tre metri sopra il cielo
e quali corde vocali muove il silenzio
adesso
che qualcosa ha rotto anche l’ultimo specchio,
adesso
che è facile tagliarsi a guardarci,
vicini ma equidistanti
come tanti puntini numerati da unire con la penna a sfera
aspettando
ognuno il giorno della propria morte.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Grazie di cuore.

Ale

il 20/07/2007 alle 22:51