sordo sospiro

sordo sospiro
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 8 di Luglio del 2007

Tra le note vibra la malinconia, si attacca liquida al cuore, sa di qualcosa che lentamente muore, eppure lascia un soffio di tepore.
Un saluto, mati.

il 08/07/2007 alle 23:26
C’è una leggera canzone
che ondeggia con le sue note
davanti ai miei occhi stanchi.
Ha le forme d’un violoncello
dal seno e dai fianchi stretti
e nell’ombra della mia luce
canta irradiosa le sue corde.
E se potessi solo piangere
saprei d’ornare le sue movenze
d’un flauto dolce e commosso
tremante pe l’emozioni sottese.

Colgo ogni singola nota
assaporandone il sapore
in questa mia immaginazione
rinfrescando la mia pelle
dai pensieri più sordi
che s’annidano nel cuore
e si riflettono nei pori
rizzando ogni pelo
come fosse una scultura
dai lineamenti sensuali
e dalle fossette ai fianchi.

I miei sospiri lirici
s’incatenano alle mie palpebre
e tutto par essere acqua
senza onde nè opacità
che s’insidia invisibile
nell’aria che mi sovrasta
e nel buio del passato
godendo ogn’istante
quasi fosse una morte
arrivata annunciata,
ma dalla calda fragranza.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)