Pubblicata il 28/06/2007
Come potrei
farmi un torto
così grande.

Eppure è così..

Sono
un tratto
di luce
interrotta
nel velo
di una lacrima.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Non necessariamente..
quel velo può fungere da prisma e provocare un effetto arcobaleno imprevisto! :-)
Bacio, Nadia.

il 29/06/2007 alle 01:34

bellissima Nadia,ciao

il 29/06/2007 alle 08:53

Nella lacrima che ti attraversa non c'è alcun torto, c’è la trasparenza dell’anima, il suo vibrare malinconico, pregno di pensieri di vita e per la vita!
Quel flusso di luce che ti appartiene aspira ad un ritmo sereno e gioioso in cui proiettare desideri e sogni.
Pochi versi, ma efficaci e palpitanti, un abbraccione, mati.

il 29/06/2007 alle 17:22

Speriamo che lo sia... un bacio a te grazie per le tue belle parole

il 30/06/2007 alle 11:00

Grazie caro andrea

il 30/06/2007 alle 11:01

E proprio il senso d'appartenenza che denota questa luce così... grazie un bacio a te cara amica, nadia

il 30/06/2007 alle 11:06

Originale nella soprattutto la seconda parte.

Non dobbiamo dar modo al dolore di spegnere la luce dell'anima.


Rosanna

il 30/06/2007 alle 15:01

grazie e scusa del ritardo nella risposta un saluto nadia

il 03/07/2007 alle 01:37

molto bella!

rosanna

il 13/07/2007 alle 01:57