Pubblicata il 25/06/2007
l’overdose dei sensi
non è altro che un respiro
dal sorriso sulle labbra
mettendolo in culo
al Tempo malvagio
che con quel ghigno innaturale
fa il tamarro per le strade,
indossando una camicia nera
e passeggiando calmo
con le mani in tasca
senza alcun pensiero in testa

e lentamente cala la zip
tra le dita sicure e ferme
ed il mio corpo dotato
si mostra come mai è stato visto
estraendo un membro
che sa già cosa fare:
in culo a quel fottuto bastardo
lo ucciderà fino a farlo sanguinare
e tutto rispecchiarà il sorriso di lei
che potrà finalmente vivere
in ogni gesto da se compiuto.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
dck

Ora
Vorrei
Di tutto ciò
Sapere di lei alla terzultima
e della sua eventuale resurrezione
Dck

il 26/06/2007 alle 09:11

che violenta determinazione, meu amigo.
il Tempo è un bastardo frocio complessato.
ma il tuo membro forse è una punizione troppo severa, anche per lui. lo sviscererai, poveretto.

il 26/06/2007 alle 23:35