Pubblicata il 25/06/2007
La piu' bella bimba dell'Albania
si chiamava Teodoretta,
piccina morettina ,
molto vivace e carina.
Un soldato
gli voleva molto bene,
perche' lei dal suo campo
strappava patate vere.
Di notte
per i prati sgaiattolava
e gliele portava.
Il soldato era
molto affamato e malandato.
Fare cio' era rischioso,
ma lei non aveva paura,
aveva la testa tosta e dura.
Lui,
quando lascio' quella terra
per gratitudine
scatto' con lei una fotografia,
cosi' nemmeno il tempo
riusci'
a cancellare quel ricordo.
A me han raccontato
questa storia.
Mi appassiono'
tanto che
mi feci regalare
quella fotografia.
Io la conservo
come se fosse storia mia.
Questo gesto d'amore
ha toccato il mio cuore,
esso non lo cancellera'
finche' vivra'.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Molto bella e ricca di sentimento la tua poesia. Bravissima. Ciao

il 25/06/2007 alle 22:21