Pubblicata il 16/05/2007
Sei arrivato tardi...
...volevi coprirmi il cuore con le tue cure, proteggermi dal vento e dalla pioggia..
..volevi vestirmi col tuo corpo, accarezzarmi i capelli e prendere il mio viso tra le tue mani..
..volevi guardarmi negli occhi con la dolcezza di chi dà tutto e senza riserve..
..volevi seguirmi come un'ombra..restare nei paraggi del mio cuore..controllare i miei passi..
Sì..mi hai catturata nei sogni e nella tua ragnatela adesso vorresti che ci fossi io..ma sei arrivato tardi.
Già sono andata via..c'è ancora la mia forma nel tuo letto e ti resta solo il profumo sul cuscino che per un istante abbraccerai forte..
..Volevo lasciarti il cuore..e sapevo che ne avresti avuto cura..ma sei arrivato tardi..
L'ultimo raggio di sole sta andando via dietro la piccola collina illuminandomi il volto..
..pensarti fa male e le lacrime scendono così forte che vorresti baciarle per farle smettere di segnare il mio viso..
..ma sei arrivato tardi e adesso anche quell'ultimo raggio di sole non c'è più.. respiro forte l'odore dell'aveva selvatica..mi asciugo gli occhi e vado via.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

E' un luogo comune lo so...ma non è mai troppo tardi...c'è sempre tempo finchè si ha tempo.
Bellissima

Bacio
Melly

il 16/05/2007 alle 21:02

grazie mel ma per questa non c'è proprio storia..
bacioneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
k-s

il 16/05/2007 alle 21:08

gran bella poesia ,complimenti,un salutone

il 16/05/2007 alle 21:42

grazie..troppo buono..
saluti
k

il 16/05/2007 alle 21:58

Klavier..non sarà uno scattista ma certo che era pieno di passione e amore..magari lo è ancora...che dici di RALLENTARE E FARTI RAGGIUNGERE...
ILSOLE RISORGE OGNI MATTINA!
un salutone
andrea g.wellior

il 17/05/2007 alle 15:30