Pubblicata il 18/06/2002
Sfuman le nebbie
di questa notte greve;
incubi di rabbia
m'han velato il sonno.

Luce sottile
mi dona carezza,
ma l'animo di roccia
ancor mi tace.

E mi nego al sole
ch'eppur m'infonde pace.



Paola
14 giugno 2002
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (1 voti)

Sai già che mi è piaciuta: molto lirica nelle immagini, la tua rabbia è come un mare di roccia, di cui parli, e ci anneghi dentro!
Spero ti passi, dolce poetessa!
Axel

il 19/06/2002 alle 13:57

Pensa che invece ero mooolto rilassata e quasi allegra! L'ho scritta in treno in sms. Ciaoooo

il 19/06/2002 alle 23:29