Pubblicata il 01/05/2007
Mi consumo,
scalo il cielo
in contorte capriole
e mi spengo,
come sigaretta,
tra una cascata
di percussioni di voce,
due occhi di vetro
caduti per terra
e dieci unghie
piantate nei palmi.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

parole dure che mettono tristezza , ma per sdrammatizzare , Markù che te sei fumato?:-))) apri le mani e caccia via quel fumo ,rimetti i tuoi bellissimi occhi azzurri e sorridi. un bacione
veronica.

il 01/05/2007 alle 12:49

Mi piacciono le espressioni forti!Bravissimo!

il 01/05/2007 alle 12:53

..Bravo Marko, mi ha colpito molto..perchè è come dire...molto incisiva!!Ciao! Graziella!

il 01/05/2007 alle 14:28

Mi unisco al coro! Forte e bella!
Bacio
Melly

il 01/05/2007 alle 15:03

ci sono attimi di desolante tristezza,ma dietro la stessa medaglia c'è la gioia, volta il volto e la vedrai,un saluto ariele

il 01/05/2007 alle 20:18

Momenti in cui il fumo passa e annebbia il cervello e il cuore!! comunque (sfortunatamente) non ho gli occhi azzurri ma sono tornato a sorridere lo stesso.

Grazie
Un bacione

il 01/05/2007 alle 20:38

Grazie mille!!!
Ciao :)

il 01/05/2007 alle 20:39

Sono contento! Grazie di cuore Graziella!
Ciao!!!

il 01/05/2007 alle 20:42

Grazieeee!!!
Bacio
Marco

il 01/05/2007 alle 20:44

Hai dentro una bella foga giovanile, fatta di ragionevoli contrasti.
Un caro saluto, mati.

il 02/05/2007 alle 00:30

Grazie!! spero di conoscerti al raduno! così mi spieghi come fai a capire tutto di me!!!! :-)

Ciao ciao
Marco

il 02/05/2007 alle 14:00