PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 24/04/2007
solchi di sofferenza
in un viso di dolcezza soave

luci di bontà infinita
in occhi tristemente amareggiati

grigiori di vecchi ricordi
in un animo piangente

quanto ti è costato essere madre
privandoti di gioie perennemente negate

tradita affranta e mai consolata
da un amore edificato su basi di sabbia

delusa da una vita mai generosa
con un fiore così delicato

troppo peso su quelle piccole spalle curve
che tutt'ora portano i nostri pianti

grazie madre mia
ci hai donato la vita

e come infanti impauriti
ci tieni ancora la mano

raccontandoci fiabe di un mondo
che mai ha compreso
e mai ti ha ringraziato

nascondi i tuoi dolori
in quel vitale sorriso
che eternamente ci regala
un amore infinito
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

Una chiusura toccante, per l'unicità del sentimento. ciao nadia

il 24/04/2007 alle 19:41

Non riesco mai a leggere una poesia dedicata alla mamma senza commuovermi.
Grazie, per il sentimento che comunichi con la semplicità dei tuoi teneri versi, mati.

il 24/04/2007 alle 22:37

io penso che questa sia una delle più belle poesie scritte per la mamma, domani è la sua festa, scrivila su una bella pergamena, con le tue mani e dagliela, sarà il regalo più bello.....
julian mi hai fatto commuovere con questa poesia, mannaggia a te!
un bacione
Nicla

il 12/05/2007 alle 11:15

Bellisima poesia mi era scappata, credo che tua madre deve essere fiera di te.

il 14/06/2007 alle 19:56