Pubblicata il 17/04/2007
Nell’attesa dell’amore guardo il tuo viso
e cerco nelle pieghe delle tue labbra
l’accenno di un sorriso,
nelle ombre dei tuoi occhi
lo specchio del mio desiderio.

Le tue bianche mani
mi sfiorano leggere e
danzano sul mio corpo,
quasi avessero paura di bruciarsi
al calore della mia pelle.

Ascolto il tuo silenzio
che parla e vibra alto
più di un concerto d’amore,
e respiro il tuo lento respiro,
il tuo intenso profumo di uomo.

Completo abbandono,
il tempo è come sospeso:
chiudo gli occhi per vedere,
sola io sola,
l’immagine di ciò che sarà.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

bella poesia.

il 17/04/2007 alle 15:23

speriamo sia breve questa tua attesa brava maldestra,un saluto

il 17/04/2007 alle 15:49

Grazie, grazie davvero

il 17/04/2007 alle 16:47

L'attesa non conta, quando vale veramente la pena. Grazie. Un abbraccio M.

il 17/04/2007 alle 16:48

Bellissima poetica descrizione di un attimo vissuto intensamente. Che sarà poi?

il 17/04/2007 alle 23:30

Poi sarà un incanto diverso, non più solo nostro, ma condiviso. Grazie. Un abbraccio. M.

il 18/04/2007 alle 08:47

Vivere l’attesa come intenso desiderio, cercando di cogliere le emozioni che si scopriranno e si realizzeranno nell’incontro.
E' anche un momento di scoperta del proprio sentimento.
Un abbraccio, mati.


il 18/04/2007 alle 18:04
dck

l'Abbandono all'altro
Credo sia una prova altissima di Amore
Se completo è la vera Missione
Un bacio grande
Dck

il 19/04/2007 alle 08:23