Pubblicata il 03/04/2007
Oggi ho comprato
un canarino
tutto giallo e piccolino.
L'ho messo in una gabbietta
molto lunga
e un poco stretta.
Stava sul fondo
molto imbronciato,
poi piano piano
riflettendo nella sua coscienza
ha fatto confidenza.
Ora un volo ha spiccato
e sull'altalena si e' posato.
Quella si mette a dondolare
e lui sopra a cinquettare.
E' felice ora,
l'ho capito
e infilo tra le aste un dito,
lo faccio dolcemente
senza creare dello scompiglio
gli faccio assaggiare
un po' di miglio.
Lui lo guarda e poi dice
"adesso questo me lo piglio".
Lo becca piano piano
poi si mette
di nuovo a dondolare.
Ormai nessuno
lo puo' piu' fermare.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Bellissima questa dedica al canarino! Gli animali per loro strano intuito si affezionano subito a chi gli vuole bene e non lo dimenticano più. Io ho un pappagallo che mi sta sulla spalla e mi da i più teneri baci sulle labbra con il suo grosso e possente becco mentre ad altri, con la sua forza, potrebbe staccare un dito.

il 04/04/2007 alle 00:21