PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Utente eliminato
Pubblicata il 28/03/2007
E' un pensiero che vola
impercettibile
al di là del mio muro.
Raggiungo l'oltre,
mi sono arrampicata
sulla scala dai pioli rotti.
Ho guardato dall'alto e
lo specchio infranto
ha riflesso pezzi di me.
L'acqua ha cerchiato l'immagine,
il sasso l'ha dissolta,
ho sporcato le mani,
lo sai
le ho infangate.
Ho scavato,
ho respirato la terra
dal suo profondo
dove la vita depone il suo scarto,
dove dallo scarto rinasce la vita.
T'ho guardata curiosa
crosta,
di traverso, al limite,
tra il sopra e il sotto
e mi sei piaciuta
e quel pensiero corre
nei boschi umidi di muffe.
Arranca la montagna,
affonda la palude,
scorre tra i zampilli e
trova la sua quite nella valle.
Come l'acqua indomita del ruscello
che muore la sua corsa irrefrenabile
nel lago fermo in fondo alla cascata.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

gran bel viaggio Elle e gran bella poesia,ciao

il 28/03/2007 alle 14:17

E' davvero stupenda Elle... complimenti, una bella musica dalle alterne sinfonie ..... un abbraccio :-)

il 28/03/2007 alle 14:59

C'e' molta vita e speranza in questa poesia: ingredienti che servono molto a questo Pianeta, cosparso d'apatia


Molto bella
ale

il 28/03/2007 alle 17:17

Un viaggio importante fatto con l'impegno di chi crede nel proprio essere per crescere con la speranza nel cuore, un fiore all'occhiello brava ciao nadia

il 28/03/2007 alle 18:34

Con fatica e con gioia hai intrapreso un viaggio dentro il tuo mondo, l'hai vivificato col tuo respiro caldo, l'hai reso, perfino, trasparente.
Brava, un abbraccio, mati.

il 29/03/2007 alle 17:01