Pubblicata il 24/03/2007
i gomiti alle ginocchia hanno lasciato un solco,
lo sguardo in basso sul tappeto rosso,
la folla si accalca verso l'ultimo sorriso della sera
e se capita di notte,
ha tutto il profumo dell'immenso.

scegliersi, cercare
senza una ragione
le case si adagiano l'una addosso all'altra
spartendosi il peso di una solidità concreta.

lo splendore diafano pervade l'osservare
e le cosche del mio potere, in miniature
accurate si schierano sulla mia schiena,
ne fanno campo di battaglia.

perdersi, trovare
sensa redenzione
ho promesso le mie notti,
come un carnevale fuori porta
in una vita esasperata..


e se capita la notte...?
dimmelo ancora....lo potrei scordare...
"...se capita di notte, tu non ti fermare,
non tremare,perchè ovunque tu sarai,
io ti saprò trovare."

(c'è solo un luogo dove non so orientarmi....e quel luogo è il modo in cui mi parli!)
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

grazie compare.....mi fa piacere!!bacino lisa

il 25/03/2007 alle 12:29

Bella mi ha fatto venire un brivido per l'intensità dell'emozione. Un saluto nadia

il 25/03/2007 alle 15:53

nadia, contenta di vederti tra le mie poesiuole!!!grazie!

il 26/03/2007 alle 14:28