Pubblicata il 21/03/2007
Credo nel calore del fuoco che scoppietta ora nel camino

Credo in una lunga camminata nei boschi

Credo nell’intenso profumo di aghi di pino

Credo nel fragore dell’acqua

che scorre ora nel torrente alpino

Credo nel profondo sentimento provato nell’attimo che ora

si è fermato

Credo nelle onde che solitarie al tramonto si infrangono nel mare

Credo nell’intenso contatto con la Terra e con il verde smeraldo

del parto sul quale sono ora sdraiata.

Credo nell’Arte, nelle Notti stellate e nei cipressi dipintri in Quadri Notturni.

Nei campi di girasole e nello splendore intenso

Dell’astro diurno.

Credo in Note notturne e silenziose di un

Pianoforte mentre fuori un temporale irrompe.

Credo in avventure senza fine in mari inesplorati

Credo nel porre fine al deserto interiore provato
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

mi sa che noi che ci definiamo poeti crediamo in tutto e non in noi stessi ,o e' una mia impressione?
bella ,brava,un caro saluto

il 21/03/2007 alle 21:15

A volte è così, a volte no.
Penso che credere in tutte queste "personificazioni della Natura" e quindi di se stessi, sia proprio credere in se stessi...
Per mia
natura
oscillo tra le due
nature...
Grazie per il commento!!!!Alla prossima poesia!!

il 21/03/2007 alle 23:51

A volte è così, a volte no.
Penso che credere in tutte queste "personificazioni della Natura" e quindi di se stessi, sia proprio credere in se stessi...
Per mia
natura
oscillo tra le due
nature...
Grazie per il commento!!!!Alla prossima poesia!!

il 21/03/2007 alle 23:51

Forse credere in tutto questo significa credere anche in se stessi?!


il 21/03/2008 alle 02:14

CHIEDO SCUSA PER GLI ERRORI CHE HO FATTO MENTRE SCRIVEVO IL TESTO, SONO ABBASTANZA GRAVI:)

il 21/03/2008 alle 02:15