Pubblicata il 19/03/2007
Come rondini lasciano
vanno dal loro nido vuoto.
Gioventu'
lasciata
fuggita emigrata.
Qualche voce di vecchio
rompe il silenzio.
Resta
qualche prato falciato,
arato,
vecchie case sgretolate dal tempo
che lavora su di esse.
Forse come rondini
domani
piu' nessuno ci sara'.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Meravigliosa!Complimenti

il 19/03/2007 alle 13:01

bella e realistica. brava. baci, nicla

il 19/03/2007 alle 20:07

descrivi una realtà che è globale e che riguarda la gioventù di ogni dove e quando parte pur con la nostalgia nel cuore difficilmente torna al vecchio nido, ma le radici rimangono radicate nella mentee se ne fai un buon uso dovunque andrai daranno il senso di quello che sei . ciao una vecchia emigrata

il 19/03/2007 alle 20:23