Pubblicata il 01/03/2007
Traforo i tuoi sensi,
da rosee valli scivolo pian piano,
gommose sensazioni rallegrano i miei denti,
turbini di sospiri ti travolgono,
la pelle d'oca si estende a tappeto,
il fresco è preliminare,
un twist di lingue,
inumidite dall'acquolina in bocca,
un fuggi fuggi,
mani e arti vari dichiarano anarchia dei sensi,
non esistono regole,
tutto è concesso.
Si aprono i battenti,
come un cowboy,
ti pavoneggi della tua pistola,
un solo colpo in canna,
<>,
.........colpisci,
morta,
la passione è la diagnosi,
un'altro colpo è la cura,
sei come droga per le sue palpitazioni,
pochi momenti senza regole,
dove spacci ovunque il tuo fuoco interiore,
ma, esiste solo,
l'anarchia del vostro amore.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)