Pubblicata il 25/02/2007
Notte di mezzagosto al ponte di mezzo




Mi scivolo svogliata
addensata d'un riflesso ombraluna
sprofondata
dentro un ovest nudo, chiaro
di sfilacciate stelle.

Dalle dimore degli alberi-lontane-
mi perseguono i monti pisani
invisibili sporgendosi dalle scansie
allineate dei palazzi ,sul lungarno mediceo

-compatti, come a fronteggiare mille nemici-

Carica di stoffe di sale
una chiatta digrigna da sotto il ponte.

Entro ed esco
da canzoni distorte

-di molte mani battute e schioccate-

che mi si precipitano dal bar degli studenti
" da Guido",all'angolo.

E' una notte allampanata
scossa in percussioni sudamericane
una voce ludica chiede "Un Cuba libre"
e si fuma lentamente spogliandosi le mani.

-l'odore del tabacco non si sa-

Siccome
un fuoco grezzo dilaga da destra
giungendo dall'erba stinta del prato
di "piazza de' miraoli"
mi produce un lancinante dolore
-dietro l'orecchio-

scende la pioggia a scroscio
( è una notte di mezzagosto)
e
in un fuggi-fuggi così
tutto morì.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

tutto mori ma no nel tuo cuore e poi restano i ricordi,brava Lu,buona domenica

il 25/02/2007 alle 09:18

buona domenica anche a te, mio primo commentatore del mattino...sei come il sorriso della luna,quando indugia pallido, indecisa se andare a dormire nella sua culla d'argento...he he he...
a volte s'infittiscono i ricordi come lo scrosciare della pioggia in una notte di mezzestate...
stamane mi sono svegliata chiaccherona....me dovrai sopportà
:-))

il 25/02/2007 alle 09:25

se tutte quelle che tu dici chiacchierone
scrivesser cosi in maniera ben attenta
starei ad ascoltarne anche un milione
perche' il tuo scrivere ti giuro che m'incanta

Buona domenica LU

il 25/02/2007 alle 09:33

wowwwooowww

la rima baciata è il tuo bel dire
caspita!
anch'io ti sto volentieri a sentire!!!

aribuonadomenica.-)))

il 25/02/2007 alle 09:36

...portato via dalla pioggia
tutto sembrò morire allora
ma la piazza fece miracoli
e ogni cosa trattenne là
ove il passo dei ricordi
sempre scalpita poetando.

Un grande ciao
Cesarorso

il 25/02/2007 alle 11:17

inconfondibile la tua penna , con dei passaggi che sono meglio di un dipinto come la descrizione dei monti che si intravedono nascosti da i palazzi , geniale lù bellissima questa tua notte , ti leggo sempre più volentieri . ti abbraccio veronica.

il 25/02/2007 alle 13:51

Entro nella fucina dei tuoi ricordi visivi e d'anima e scorgo dipinti dai colori diversi, in ognuno ritrovo l'impronta del tuo sentire poetico.
Un bacio, mati.

il 25/02/2007 alle 16:30

E' una notte allampanata
scossa in percussioni sudamericane
una voce ludica chiede "Un Cuba libre"
e si fuma lentamente spogliandosi le mani.

-l'odore del tabacco non si sa-

..non si sa l'odore del tabacco?
sa d'avana questa poesia
amarostica ma con forti aromi
"toscani"


il 25/02/2007 alle 18:15

la pioggia sembra ravvivare visioni dell'anima...grazie saby, un grande abbraccio di luna

il 25/02/2007 alle 22:16

grazie Veroniuca , la mia città sempre mi coglie nei suoi multiformi aspetti e non riesco a smettere di raccontarla
un grandissimo abbraccioa ffettuoso

il 25/02/2007 alle 22:19

mi fa piacere sentire che riesco a mettere il mio sigillo sulle cose che più amo

una dolce notte per te cara Mati

il 25/02/2007 alle 22:21

l'hai buttata sul tabacco, he?

bacco tabacco e venere....ha ha ha

il 25/02/2007 alle 22:23

VOLEVO RINGRAZIARE QUELLA GENTILISSIMA PERSONA CHE MI VOTA CON L'1...VISTO CHE HO POSTATO QUASI 1600 POESIE, SE SI VOLESSE ACCOMODARE AVREBBE ASSICURATO UNA BUONA GIORNATA DI DIVERTIMENTO

OLE'

il 25/02/2007 alle 23:07

extraordinnaire!!!!!!!!!!

il 03/03/2007 alle 16:22

ok ok

il 03/03/2007 alle 16:23

ok ok

il 03/03/2007 alle 16:23

non mi hai più risposto? ma dove sei?

il 15/03/2007 alle 18:17

ha ha ha si è spaventata dopo questo mess ha smesso( in effetti forse erano troppe ...hihihi)

il 23/03/2007 alle 15:42