Pubblicata il 23/02/2007
sulla sua nuvola urlante
il suonatore danzava coi pensieri e la musica entrava prepotente come gli assidui doveri.
mani veloci saltavan nel mare rotondo
ochhi sospesi nei ritmi piu alteri.
il suonatore,
nei suoi colpi dolci di rabbia volava sulla sua nuvola
donando il tempo del grido che parla....
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)