Pubblicata il 21/02/2007
soave scende la foglia dal maestro inganno
si pone con la sua voglia
nell insanguinato suo panno.
si riveste ambiguo il suo stupido dolore
dipingendo il bivio
di un nascosto colore...
canta ora il muto
nella sua notte ansiosa
echeggia il respiro cupo divenendo cibo di risposta curiosa....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

bella,veramente bella,ciao

il 21/02/2007 alle 09:08

Si, anche a me è molto piaciuta! *****

il 21/02/2007 alle 10:58