PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 12/02/2007
Il mio orologio non segna accordi
in quella strada
ove sento la solita musica

E un grande ballo
nel blu della notte
risorge tra colline e demoni

Mentre la neve cade
a coprire i diversi invisibili
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Fantastica...non riesco a dir altro...complimenti sinceri!
Bacio
Melania

il 12/02/2007 alle 15:13

m'associo a Melania ma senza bacio.ciao

il 12/02/2007 alle 16:11

e più di quello che hai detto?
che altro vorresti dire
mi monterei la testa

il 12/02/2007 alle 16:17

allora, vediamo se li copre le loro forme si rivelano?
questo me lo devi far capire, he?

il 12/02/2007 alle 16:20

le forme degli invisibili si vedono sempre
ma all'occhio umano sono sempre "trasparenti"
così saranno sempre invisibili i diversi

il 12/02/2007 alle 16:25

Mi impegno in riflessioni, ma mi circonda una nebbia di pensieri.
Ciao, mati.

il 12/02/2007 alle 18:33

conosci gli "invisibili"? i vagabondi, i diversamente abili, i poveri, etc.. cioè coloro che non hanno difese?
ecco la neve della ipocrisia umana li ricopre
mentre le solite parole si disperdono per le strade
nelle case...
ma loro ..sepolti sono... diversi e invisibili
ciao Mati spero di averti reso più facile la lettura

il 12/02/2007 alle 22:04

Certo che li conosco, hanno occhi carichi di sofferenza e di dolore e mani tese, e restano lì al vento ad aspettare.....
C'è tutto un mondo da scoprire, quello che potrebbe dare senso al nostro oggi e al domani con un impegno di solidarietà.
Grazie per la dritta, buonanotte, mati.

il 12/02/2007 alle 22:13

Poesia importante, veritiera, un po' triste..
Si adagia come una coperta che protegge una realtà difficile..
Un salutone.

il 13/02/2007 alle 00:28

veritiera e triste,
ci hai azzeccato megrez...za..

il 13/02/2007 alle 09:50

grazie Leon..
ma vacci piano con le ...unghie!

il 13/02/2007 alle 17:23