Verso la fine di questo pianeta.

Verso la fine di questo pianeta.
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 11 di Febbraio del 2007
(ascoltando black beauty di Jack Cat)

Andate pure,non ascoltate le mie parole
Le sentirete
Passi sulla luna
Buchi neri e frecce sciolte
Fronde d'alberi chiazze di cielo
Come sputi
Fauci di babbuino spalancate
Sbadiglio sul crollo del mondo.

Civetta silenziosa
Accetta l'ombra di grattacieli
Sull'unico spiazzo di sole
Il rampicante continua a crescere
E ad avvinghiare steccati
Indifferente
alla presenza o assenza del giardiniere

la lucertola mutilata
se ne frega se cambiarsi il nome in serpente.
E striscia evitando i raggi di sole.

La cicogna nera appollaiata
Sopra una ciminiera industriale
È la mia speranza
Che faccia implodere questo mondo!!!

E tu,rimetti la mela sull'albero di ciliegie

Lei,inginocchiata,si alzò
Ancora col mio sapore di rose
Che le bagnava le labbra
E, sulle punte, afferrò un ramo per riporre la mela
Con le mie mani sul culo.
Con tacchi a spillo come caviglie
Ad attutire il peso del mondo
E trasformarlo in amore

Tu,sradica quel ciliegio
Se ne hai voglia
E assaggia l'ira di Dio
allontana la morte

tu che fai di implosioni,vittorie
e porti in silenzio secchi d'acqua
per salvare Isacco dalle grinfie del potere

tu che fai delle tue cavità,agguati e risate
tu che sei fodera d'ogni spada
ferma ogni guerra!

svegliati adesso e dimmi quel che sai
della mia salvezza
e della salvezza del mondo.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)