PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 02/02/2007
Undici Lune
chiaror perfetto
come d'incanto un silenzio
funesto e leggero
a rimirar nel buio.

Undici asse
tutte di legno
sparse ovunque sul pavimento
adorne e pregiate
a rivestir le grate

Undici marmi
tutti bianchi
dentro la casa dei morti
freddi e lucenti
a riposar i corpi

Undici Lune
quasi marmoree
come lontane assenze
tremanti e luccicanti
a rimenbrar le anime.



Nota dell'autore:solo un triste e lontano ricordo!

  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Resta eterna la scia del ricordo e del dolore.
Ciao, mati.

il 02/02/2007 alle 16:12

Amch'io anche se a volte nel ricordarlo fa ancora male...Grazie Beck..kiss!!Halley

il 03/02/2007 alle 19:03

Si eterna e graffiante ma nel tempo si addolcisce però mantenendo intatto tutto il suo dolore..Grazie Mati..un caro saluto,,Halley

il 03/02/2007 alle 19:04

quando ci sono molte lune,non può esserci tristezza ma solo un grande fulgore

un baciotto

il 03/02/2007 alle 19:51

Undici lune trasformano la notte in giorno, troppa luce.

Ma che ti ha fatto l'11?

il 16/02/2007 alle 10:56