Stavo pulendo la poesia;quando e' partito il colpo.

Stavo pulendo la poesia;quando e' partito il colpo.
5,0/5 meriti (4 voti), lettura, 16 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 19 di Gennaio del 2007

E si che m'hai gasato
E si che m'ai gasato
E si che mi gasi
gasi
a
s
i

Ciao Bibamus

ale

il 19/01/2007 alle 17:15

un capolavoroooooooooooooo:-))))5 stelline e un bacio veronica

il 19/01/2007 alle 17:37

SFIZIOSISSIMA, GENIALE!....
E per il sorriso che hai fatto apparire sulla mia bocca, ...5!!!

il 19/01/2007 alle 18:22

JACKPOT!!!
grande ;)

il 19/01/2007 alle 19:36

Da una larga ferita nasce la poesia più geniale per il suo espandersi in profondità.
Bravo, mati.

il 19/01/2007 alle 20:05

Bravo! Bravo! Bravo! Br..*****
Alcide

il 19/01/2007 alle 20:27

complimenti *****!!!!
geniale!!

federica

vivissima siempre

il 20/01/2007 alle 00:40

escono poesie a fiotti
tamponale col diario...

il 20/01/2007 alle 15:51

Il "duende" sgorga solo dalla pena, come afferma il mio Lorca... Hai visto, caro Bibamus: il tempo ti ha dato ragione. Sono felice per te,
un bacio,
Daniela

il 21/01/2007 alle 14:58

Molto bella, significativa e divertente!
Er

il 21/01/2007 alle 20:05

Fa sempre piacere ricevere critiche costruttive.Grazie.

il 23/01/2007 alle 13:06

Tutto merito di Ilvarshuxley che mi consigliava di spararmi....Ciao

il 23/01/2007 alle 13:09

Grazie!

il 23/01/2007 alle 13:10

Hombre! non esagerare. :-)

il 23/01/2007 alle 13:12

Ho dovuto rispondere a quel nevrotico di Ilvarhuxley che mi consigliava di spararmi.Ciao

il 23/01/2007 alle 13:15
Mi sparo una poesia
nella tempia
e dalla ferita
sgorgan rime
aggrovigliate
come radici!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (4 voti)