PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 11/01/2007
Stanno cadendo giù le ultime foglie,
che la pioggia macera,
portandole con se alle radici,
sotto lo sguardo dell'eternità.
E le foglie non saranno mai le ultime,
e le gemme non saranno mai le prime.
Nel tempo immobile tutto è presente a se.
E noi, foglie,
che la pioggia macera,
cosa porteremo nel ritornare gemme?
Cosa, di un mondo,
che non abbiamo saputo amare?
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Belle riflessioni a cui tendere la mente e il cuore.
Ciao, mati.

il 12/01/2007 alle 22:10