Pubblicata il 22/05/2002
Vedi dove adesso mi riporta il viaggio
Io barca ingovernata di passaggio
Io cadavere di soli e di lune
Scossato dal fango e dalle rune

Fiero ho fenduto tutti i mari
Ho resistito a venti senza pari
E alla furia di tempesta che ti fiacca
Ora vedi, mi porta la risacca

Io presi la vela in un mattino di rosa
Per paura - lo ricordo! - di perdermi qualcosa
Eh, son cambiato! Ho visto il maestrale!

Son tornato su una brezza dolce, sfatto
Adesso, prendimi, per l'ultimo tratto
E non mi fare perdere la cosa principale
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Anzitutto ti auguro di ritrovare intatta la tua "cosa principale". E poi ti dico che ti ho letto assai volentieri: bella vivacità espressiva e lessicale.
In bocca al lupo. Massimo

il 22/05/2002 alle 20:24

sì ero bravo grz

il 19/04/2017 alle 01:19