Pubblicata il 21/05/2002
Tra onde di seta verde in tempesta
la mia sirena si torce gemendo,
i capelli come alghe nella corrente,
disegnano mille fiamme sui cuscini,

le mie mani a conchiglia sui seni
godono la morbida loro pienezza,
come stella di mare aperta e distesa
le sue gambe guizzano come delfini

mentre le labbra incollate al suo ventre
suggono la bianca spuma della passione
fino all'urlo angoscioso dell'eterno piacere
di un istante, che s'acquieta come il vento,

lasciandone l'eco sulla spiaggia infocata.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Si percepisce fortemente tutta l'energia che solo l'amore sa dare. Bellissimi i colori e le immagini evocate. Complimenti. Ciao.
Massimo

il 21/05/2002 alle 10:40

Bellissima Axel...
Bellissima, bellissima, bellissima....
p.s. non so se è stato un caso o se ci siamo trovati in "convergenza" xò proprio ora ho inviato una mia poesia ( che sarà pubblicata in serata, penso ) sulla sensualità femminile...e sono rimasto sbalordito dal vedere che mi avevi anticipato.
Ma sicuramente la tua poesia è molto, molto più bella. Mi ha rapito e conquistato

il 21/05/2002 alle 11:00

Grazie, Massimo! In effetti la poesia è di qualche mese fa, forse del 2001, ma non mi sentivo di pubblicarla, giudicandola un po' osé, poi mi son detto che ho visto cose molto più "pesanti", in rete, ed allora mi son deciso.
Grazie del commento!
Alessandro

il 21/05/2002 alle 11:03

Ciao, Blue! Mi è sembrato strano trovarti su questa poesia e non sulle precedenti, più filosofiche...
Comunque tutti i generi hanno la loro validità, ti ringrazio per le belle parole che mi rivolgi, leggerò anche la tua!
Ciao
Axel

il 21/05/2002 alle 11:05

Bella axel.
Sensuale al punto giusto senza cadere nell'osceno. Descrivi la scena lasciando la giusta immaginazione al lettore.
Bello il finale....nel meritato riposo.

;-)
M'

il 21/05/2002 alle 12:36

La volgarità è ben altra cosa, infatti. Ma si percepisce con molta facilità. Credo che la mia Elettroschock (perdona la citazione) - di molto tempo fa (ora sul sito) - al di là del merito poetico, sia sulla medesima linea di valutazione: pura energia vitale. Titolai così un brano consimile per la mia "compagna di viaggio": MARIAVIGLIOSA. Sintesi-simbiosi essenziale. Un caro saluto.
Massimo

il 21/05/2002 alle 13:03

Grazie per il tuo commento, speravo fosse prevalente il lato "lirico", per un evento che in fondo è una componente essenziale della vita.
Ciao
Axel

il 21/05/2002 alle 13:17

Mi è piaciuto leggere i tuoi versi e per un istante mi è sembrato di vedere le mie mani a conchiglia sui seni che... godono la morbida loro pienezza... ciao Andrea

il 21/05/2002 alle 14:41

grazie, vuol dire che é viva l'immagine...
Ciao!
Axel

il 21/05/2002 alle 14:55

ma la lirica è perfetta..(mi sembrava scontato),
quello che salta agli occhi è la delicatezza nella narrazione dell'"evento"....;-))))

il 21/05/2002 alle 17:04

Grazie per la precisazione, forse mi sono espresso male: intendevo appunto che ho puntato sul lato lirico e mi fa piacere che questo sia stato apprezzato prevalentemente.
Ciao e grazie ancora!
Axel

il 21/05/2002 alle 17:12

Che mi piace molto già lo sai e che vorrei essere quella Sirena per sentirmi così decantata. Ciao

il 21/05/2002 alle 21:33

Carissima, ogni donna è una Sirena, e l'uomo è a lei devoto... il più è trovarsi!
Ciao!
Axel

il 21/05/2002 alle 22:19

Carissima, ogni donna è una Sirena, e l'uomo è a lei devoto... il più è trovarsi!
Ciao!
Axel

il 21/05/2002 alle 22:19

Bellissima questa sirena, delicato e forte il suo potere, il passaggio da un'Elemento naturale all'altro. Velluto e tempesta, o, riassumendo ancora, passione. Complimenti per la poesia. A presto Axel, ciao!
Dario

il 22/05/2002 alle 01:02

Cara Monica, se veramente hai sentito quello che hai descritto, devo dire di essere soddisfatto, perché riuscire a comunicare le proprie sensazioni, così visceralmente, è veramente bello, è uno dei fini della poesia...
Ciao e grazie per le tue care parole!
Axel

il 22/05/2002 alle 08:21

Ciao Dario! Più di tutto mi fa piacere risentirti, quando ho visto la tua poesia mi ha fatto proprio tanto piacere, sei una delle penne migliori, era un peccato non leggerti più.
Grazie per il tuo commento, come al solito benevolo nei miei confronti.
Ciao, a presto!

il 22/05/2002 alle 08:25

prendendoti come punto di riferimento, cosa posso dire delle tue poesie? assolutamente messaggere di sentimenti e sensi, come il nostro ego sempre in cerca di quel qual'cosa che ci accomuna; anche se ancora indecifrabile, prima o poi troveremo. bellissime icone son le tue parole.
una domanda axel: cosa intendi dire per osé?
se giá osiamo vivere, se osiamo cercare ció che per ora non ci é dato di "essere"?
sto assemblando i miei due poemetti in modo piú corretto e cronologico e sarei molto felice di una tua chiara critica. ciao

il 23/05/2002 alle 10:37

Caro Antonio, sempre generoso di giudizi, in realtà forse la cosa importante è lo scambio di sensazioni, ognuno comunica dà e recepisce qualcosa nell'interazione con gli altri.
Con osé intendevo un qualche cosa di spinto, erotismo prima della pornografia. Tutto fa parte dell'esistere, ma qualche scelta bisogna farla.
Non ho capito se vuoi una critica a quelli già pubblicati o all'assemblaggio che stai facendo...
Comunque ti rileggerò
Ciao e grazie!
Axel

il 23/05/2002 alle 11:41