Utente eliminato
Pubblicata il 21/05/2002
Divaricami le gambe
con forza e frugami,
sondandomi...
troverai il nettare
che cerchi, proviene
da un nucleo asserragliato
da qualche parte dentro me...
da quell'inferno di vibrazioni
che mi pervadono.

Sentirai i miei lamenti
repressi esplodere.

Sarà stato solo un
espediente per allargare
una porta già aperta...
avventati dentro di me,
mozzami il fiato
martellandomi senza tregua.

Afferrami, ribaltami,
sottomettimi e cerca
ora l'unico pertugio
che attendi di invadere.
Fallo con calma brutale,
mi sentirai cedevole
vogliosa di sperimentare
quel dolce dolore iniziale
che ad ogni colpo in
ripetizione si tramuta in
piacere.

Godrò di te ed attenderò
di ascoltare con estrema
passione il tuo grido
crescente, lancinante,
profondo, sovrastante
ogni facoltà umana!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Poetando voli, amando voli e nei tuoi cieli luce e oscurità si fondono insieme in una danza dolce e meravigliosa.....

il 21/05/2002 alle 19:32

Sogno!!!!!, un pò spintarella....Per fortuna che siamo tutti maggiorenni e vaccinati.
Comunque a parte le mie stupide battute, quello che più risalta è il tuo desiderio di lasciarti andare nei momenti di passionale contatto.
Rendi perfettamente l'idea...Brava
;-)
M'

il 22/05/2002 alle 09:02